Nel mondo del cinema ciò che conta è senza dubbio la strumentazione che viene utilizzata. Oggi come oggi con l’avvento del digitale e con l’avanzare della tecnologia che è sempre in evoluzione, anche le riprese cinematografiche sono cambiate e sicuramente le telecamere possono fare la differenza. Vediamo quali sono alcuni dei modelli più utilizzati nel cinema del 2021. La Sony FX3 è la nuova videocamera full-frame prodotta dall’azienda giapponese, le cui caratteristiche sono la leggerezza, parliamo di un peso di 715 grammi e la compattezza dovuta alle sue misure che sono di 77,8×129,7×84,5mm. Queste qualità la contraddistinguono all’interno di tutta la serie denominata Cinema Line. Questo tipo di telecamera è progettata esclusivamente per coloro che si occupano di creare i contenuti e può essere utilizzata per eseguire delle riprese con un solo operatore proprio grazie alla sua praticità. È in grado di offrire tutto ciò che è considerato come il meglio della tecnologia del Cinema Digitale e delle funzioni delle mirrorless Alpha, che sono considerate perfette per ottenere come risultato degli effetti cinematografici di alto livello. Questa telecamera è anche dotata di cinque fori filettati attraverso i quali si possono collegare gli accessori per agevolare il trasporto e per maneggiare la videocamera anche nel corso di sessioni di riprese molto lunghe. È fornita di maniglia XRL la quale permette di collegare dei monitor, i microfoni e i registratori ed ha anche due ingressi audio XRL/TRS.

Un altro modello di telecamera di ultima generazione più utilizzata negli ultimi tempi è la Sony FX6, la quale è stata progettata per essere usata dai professionisti ed è in grado di offrire un’esperienza di tipo cinematografico a coloro che sono film makers professionisti e freelancer, sia attuali che del futuro. La Sony FX6 è caratterizzata da un corpo molto leggero e modulare, ed è in grado di adattarsi in maniera perfetta al proprio workflow e allo stile di ripresa personale senza fare dei compromessi. Questa telecamera è capace di registrare con un’eccezionale qualità full-frame 4K fino a 120p con il minimo rolling shutter e può restituire delle performance eccezionali anche in situazioni di poca luminosità e garantisce un’ampia gamma molto dinamica grazie ad un sensore e ad un processore molto all’avanguardia. Una delle qualità principali della Sony FX6 è la sua capacità di offrire diverse modalità di ripresa grazie ai profili d’immagine come S-LOG3 e S-CINETONE, delineando una nuova epoca delle videocamere della linea Cinema Line Sony. Fondamentalmente la sua libertà di ripresa dipende dalla sua tecnologia Autofocus rapida e precisa ed il filtro ND di cui è dotata permette di avere una maggiore creatività garantendo uno stile di ripresa molto più free. Le sue dimensioni ridotte ne fanno un modello pratico da utilizzare e, inoltre, la Sony FX6 comprende una maniglia che si rimuove ed uno schermo LCD ad elevata risoluzione, poi ha un sistema di ventilazione interno adatto nel caso si debbano fare delle riprese per lunghe ore e una buona durata della batteria. La Cinema Line FX6 è stata ideata fondamentalmente per assicurare il futuro di quella che sarà la rappresentazione cinematografica.

Tra le ultime novità sul mercato del noleggio di telecamere per il cinema, c’è anche la Sony Alpha 7S III le cui caratteristiche sono: l’alta sensibilità, un’ampia gamma dinamica di 15 stop, un eccezionale full-frame 4k 120 p, una messa a fuoco automatica molto rapida e affidabile e una stabilizzazione d’immagine perfetta. La Sony Alpha 7S III è fornita di pixel grandi che consentono di garantire alta sensibilità e un rumore ridotto. Il processore d’immagine BIONZ XRTM di cui è fornita è otto volte più potente del normale, cioè la sua potenza di elaborazione è fino ad otto volte superiore, inoltre il suo nuovo sensore ha una velocità senza precedenti. Grazie alla sua struttura e alla sua conformazione, la Sony Alpha 7S III offre delle immagini di elevata qualità per ottenere come risultato delle foto e dei video eccezionali, senza considerare che la sua reattività riguardo all’interfaccia che è senza dubbio migliorata. Questa telecamera è in grado di ottimizzare la raccolta della luce e la presenza del sensore full-frame da 12,1 megapixel e permette la riduzione della presenza del rumore in tutto il range di sensibilità e la rilevazioni di immagini nella quasi totalità dell’oscurità. Tra le varie caratteristiche c’è anche la velocità di transizione AF su sette livelli e la sensibilità di spostamento soggetto AF su cinque livelli che consentono di trasmettere nel modo migliore le proprie intenzioni creative quando si cambia soggetto o si mette a fuoco.

Pubblicato in News